Giorgio Vasari, pittore e architetto (Arezzo 1511 - Firenze 1574), può a buon diritto essere considerato il primo storico dell’arte e dell’architettura. Raccolse nelle celebri "Vite" una ponderosa messe di informazioni biografiche e professionali relative a pittori, scultori ed architetti del passato o a lui contemporanei. Fra queste compilò anche la biografia di Giulio Romano, ampliata e integrata nella seconda redazione del 1568. La prima edizione delle "Vite" vide la luce nel 1550 nella tipografia di Lorenzo Torrentino (alias Laurens van der Beke), originario del Brabante e morto a Firenze nel 1563; documentato a Bologna nel 1547, fu proprio in quell’anno convocato da Cosimo I de’ Medici nel capoluogo toscano per ricoprire l’incarico di stampatore ducale. Vasari, affermando che Pippi morì a cinquantaquattro anni, ha generato un qualche equivoco sull’anno di nascita dell’artista, che, alla luce della dichiarazione di morte datata 1° novembre 1546, va ricondotto al 1499 e non al 1492. Le imprecisioni vasariane non inficiano però la freschezza del racconto, redatto dopo la visita mantovana compiuta da Giorgio nel novembre 1541. Fu in quell’occasione che Vasari e Giulio si conobbero personalmente, anche se dell’episodio viene fatta menzione solo nella più diffusa edizione giuntina del 1568. Nella torrentiniana vengono elencate le qualità di pittore e di architetto del cosiddetto “erede” e “discepolo” di Raffaello da Urbino, ribadito il merito di aver fatto di Mantova una “nuova Roma” ed elencate le sue principali opere, non senza qualche ambiguità circa le responsabilità di allievo e maestro, cioè circa i ruoli di Giulio e del Sanzio.

Giorgio Vasari … Le vite de' più eccellenti architetti, pittori, et scultori italiani, da Cimabue insino a' tempi nostri: descritte in lingua toscana, da Giorgio Vasari pittore aretino. Con una sua utile e necessaria introduzione a le arti loro. La terza et ultima parte ..., appresso Lorenzo Torrentino, in Fiorenza, 1550 ... [scheda 122]

C. Togliani
2019

Abstract

Giorgio Vasari, pittore e architetto (Arezzo 1511 - Firenze 1574), può a buon diritto essere considerato il primo storico dell’arte e dell’architettura. Raccolse nelle celebri "Vite" una ponderosa messe di informazioni biografiche e professionali relative a pittori, scultori ed architetti del passato o a lui contemporanei. Fra queste compilò anche la biografia di Giulio Romano, ampliata e integrata nella seconda redazione del 1568. La prima edizione delle "Vite" vide la luce nel 1550 nella tipografia di Lorenzo Torrentino (alias Laurens van der Beke), originario del Brabante e morto a Firenze nel 1563; documentato a Bologna nel 1547, fu proprio in quell’anno convocato da Cosimo I de’ Medici nel capoluogo toscano per ricoprire l’incarico di stampatore ducale. Vasari, affermando che Pippi morì a cinquantaquattro anni, ha generato un qualche equivoco sull’anno di nascita dell’artista, che, alla luce della dichiarazione di morte datata 1° novembre 1546, va ricondotto al 1499 e non al 1492. Le imprecisioni vasariane non inficiano però la freschezza del racconto, redatto dopo la visita mantovana compiuta da Giorgio nel novembre 1541. Fu in quell’occasione che Vasari e Giulio si conobbero personalmente, anche se dell’episodio viene fatta menzione solo nella più diffusa edizione giuntina del 1568. Nella torrentiniana vengono elencate le qualità di pittore e di architetto del cosiddetto “erede” e “discepolo” di Raffaello da Urbino, ribadito il merito di aver fatto di Mantova una “nuova Roma” ed elencate le sue principali opere, non senza qualche ambiguità circa le responsabilità di allievo e maestro, cioè circa i ruoli di Giulio e del Sanzio.
978-88-572-4065-7
Appartamento ("stanze") di Castello, Palazzo Ducale, Mantova
Giogio Vasari, storico dell'arte e dell'architettura
Giulio Romano, pittore, architetto
Storia dell'Architettura
Rinascimento
Storia dell'Editoria
Lorenzo Torrentino (alias Laurens van der Beke), editore
Raffaello Sanzio, pittore, architetto
Palazzo Alberini (Cicciaporci), Roma
Palazzo Stati Maccarani, Roma
Casa di Giulio Romano (al "Macel de' Corbi"), Roma
Villa Madama, Roma
Villa Turini (Lante), Roma
Palazzo (villa) di Marmirolo (Mn)
Palazzo (villa) del Te, Mantova
Appartamento ("camere") di Castello, Palazzo Ducale, Mantova
Cappella Boschetti, Basilica di Sant'Andrea, Mantova
Casa di Giulio Romano, Mantova
Abbazia di Polirone, San Benedetto Po (Mn)
Cattedrale di San Pietro, Mantova
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Schede - 122 G. Vasari.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 5.76 MB
Formato Adobe PDF
5.76 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1126227
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact