"Una gran Piazza, con una strada nobilissima nel mezzo, ed altre poi di quà, e di là". Nuove ipotesi per la scena del Teatro di Sabbioneta