Among the many settlements planned and built during the approximately seventy years of socialist system in Russia, in the Rostov-on-Don region, south of the delta of the great river, extends an intensive cereal cultivation plain of steppe origin, still known with the geographic toponymal of Sal'sk's Steppe . This area is located between the Manych river, at east and the Kraznodar region at west, and between the Sea of Azov at north and the Yegorlik river at south. We find here two large experimental grains sovkhoz (state-owned companies) - "Gigant" and "Verblyud" (later Zernograd, with the first university in URSS specialized in mechanized agricultural economics ) of over 100,000 hectares – in whose central settlements were located "agricultural machine stations", each having several hundred tractors, mechanical plows, harvesters and other machinery, serving the agricultural works in the entire area of the Sal'sk Steppes. By recognizing in the "agro-city of the Steppes of Sal'sk" both elements of the "urbanist" vision - in the "architectural-urbanistic" units of the central settlements of the sovkhoz - and of the "disurbanist" vision - in the linear structure along the railway of the market towns grouping the sparse villages in the surrounding agrarian allotment, it is here illustrated the project "Zernograd. Agricultural University and Exhibition Center", elaborated for a thesis, according to a "neo-constructivist" logic, adds a new device aimed at perfecting the settlement machine in order to enhance local resources answering to the requirements of contemporary time.

Tra gli innumerevoli insediamenti progettati e realizzati durante i circa settanta anni di sistema socialista in Russia, nella regione di Rostov sul Don, a sud del delta del grande fiume, si estende una pianura di coltivazione intensiva cerealicola di origine steppica, nota ancora con il toponimo geografico di Steppe di Sal'sk , comprese tra il fiume Manych e la regione di Kraznodar e tra il Mar d'Azov e il fiume Yegorlik. Si trovano qui due grandi sovkhoz (aziende statali) granari sperimentali di "Gigant" e "Verblyud" (poi Zernograd, dotata della prima sede universitaria specializzata in economia agraria meccanizzata ) di oltre 100.000 ettari ciascuno nei cui insediamenti centrali vennero localizzate la "stazioni di macchine agricole" (ciascuna con diverse centinaia di trattori, aratri meccanici, mietitrici e altri macchinari) a servizio di tutto il comparto delle Steppe di Sal'sk. Riconoscendo nella "agro-città delle Steppe di Sal'sk" sia elementi della visione "urbanista" - nelle unità "architettonico-urbanistiche" degli insediamenti centrali dei sovkhoz - che quella "disurbanista" nella struttura lineare lungo la ferrovia della disposizione dei centri e stazioni a raccordo dell'insediamento dei villaggi sparsi nelle quadre della lottizzazione agraria, viene illustrato il progetto "Zernograd. Agricultural University and Exhibition Centre", elaborato per una tesi di laurea, che propone secondo una logica "neo costruttivista" l'aggiunta di un nuovo congegno volto a perfezionare e la macchina insediativa e valorizzarne le risorse in adeguamento ai nuovi tempi.

Spazio russo/spazio sovietico. Note a margine di una tesi di laurea ispirata all'architettura leonidoviana.

Maurizio Meriggi
2019

Abstract

Tra gli innumerevoli insediamenti progettati e realizzati durante i circa settanta anni di sistema socialista in Russia, nella regione di Rostov sul Don, a sud del delta del grande fiume, si estende una pianura di coltivazione intensiva cerealicola di origine steppica, nota ancora con il toponimo geografico di Steppe di Sal'sk , comprese tra il fiume Manych e la regione di Kraznodar e tra il Mar d'Azov e il fiume Yegorlik. Si trovano qui due grandi sovkhoz (aziende statali) granari sperimentali di "Gigant" e "Verblyud" (poi Zernograd, dotata della prima sede universitaria specializzata in economia agraria meccanizzata ) di oltre 100.000 ettari ciascuno nei cui insediamenti centrali vennero localizzate la "stazioni di macchine agricole" (ciascuna con diverse centinaia di trattori, aratri meccanici, mietitrici e altri macchinari) a servizio di tutto il comparto delle Steppe di Sal'sk. Riconoscendo nella "agro-città delle Steppe di Sal'sk" sia elementi della visione "urbanista" - nelle unità "architettonico-urbanistiche" degli insediamenti centrali dei sovkhoz - che quella "disurbanista" nella struttura lineare lungo la ferrovia della disposizione dei centri e stazioni a raccordo dell'insediamento dei villaggi sparsi nelle quadre della lottizzazione agraria, viene illustrato il progetto "Zernograd. Agricultural University and Exhibition Centre", elaborato per una tesi di laurea, che propone secondo una logica "neo costruttivista" l'aggiunta di un nuovo congegno volto a perfezionare e la macchina insediativa e valorizzarne le risorse in adeguamento ai nuovi tempi.
Architetture per metropoli-Architectures for metropolis
9788833392905
Among the many settlements planned and built during the approximately seventy years of socialist system in Russia, in the Rostov-on-Don region, south of the delta of the great river, extends an intensive cereal cultivation plain of steppe origin, still known with the geographic toponymal of Sal'sk's Steppe . This area is located between the Manych river, at east and the Kraznodar region at west, and between the Sea of Azov at north and the Yegorlik river at south. We find here two large experimental grains sovkhoz (state-owned companies) - "Gigant" and "Verblyud" (later Zernograd, with the first university in URSS specialized in mechanized agricultural economics ) of over 100,000 hectares – in whose central settlements were located "agricultural machine stations", each having several hundred tractors, mechanical plows, harvesters and other machinery, serving the agricultural works in the entire area of the Sal'sk Steppes. By recognizing in the "agro-city of the Steppes of Sal'sk" both elements of the "urbanist" vision - in the "architectural-urbanistic" units of the central settlements of the sovkhoz - and of the "disurbanist" vision - in the linear structure along the railway of the market towns grouping the sparse villages in the surrounding agrarian allotment, it is here illustrated the project "Zernograd. Agricultural University and Exhibition Center", elaborated for a thesis, according to a "neo-constructivist" logic, adds a new device aimed at perfecting the settlement machine in order to enhance local resources answering to the requirements of contemporary time.
sovkhoz, architecture and planning
sovkhoz, architettura e pianificazione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Spazio russo e spazio sovietico_preprint.pdf

accesso aperto

Descrizione: saggio
: Pre-Print (o Pre-Refereeing)
Dimensione 6.17 MB
Formato Adobe PDF
6.17 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1124427
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact