Il Suolo garantisce una serie di Servizi ecosistemici necessari per la nostra sopravvivenza: la produzione di cibo e foraggio, la regolazione del clima urbana, la gestione delle acque, e il mantenimento della biodiversità e della conservazione della specie sono solo alcune delle funzioni che vengono svolte regolarmente dal Suolo e che fanno sì che esso sia una risorsa chiave e fondamentale per il nostro futuro. Il governo degli usi del Suolo presuppone il suo riconoscimento quale bene comune, non rinnovabile e vitale per il benessere umano e richiede l’adozione di un approccio interdisciplinare che coniughi differenti saperi ma con larghe convergenze verso un obiettivo comune: la tutela del Capitale Naturale per assicurare la qualità della vita umana. La consapevolezza dell’importanza del Suolo deve essere associata a un sistematico progetto di tutela e miglioramento delle prestazioni della risorsa che intenda preservare e valorizzare la fornitura dei Servizi ecosistemici ad essa correlati. Il Rapporto 2018 del CRCS si concentra su questi temi indagando come le diverse discipline affrontano il tema dei Servizi ecosistemici ricercando forme di collaborazione che possano rafforzare i saperi permettendo il raggiungimento di obiettivi comuni di benessere umano. Il volume – giunto alla settima edizione – è articolato in due sezioni. La prima propone alcuni dati di carattere quantitativo necessari per comprendere diverse dinamiche territoriali intercorse nel territorio italiano affrontando in modo critico il tema del governo delle variazioni di uso del suolo. L’interdisciplinarietà caratterizza la seconda sezione del Rapporto nella quale il racconto delle modalità di indagine, le innovazioni e le recenti esperienze riferite ai Servizi ecosistemici avviene da diverse prospettive. Le opportunità e criticità emerse risultano variegate rafforzando ancora di più l’urgenza e la necessità di integrazione tra differenti sapere. La seconda parte si conclude con una rassegna di casi ed esperienze (di diversa scala territoriale) che hanno avuto come obiettivo il contenimento ed il governo del consumo di suolo, anche attraverso la progettazione di Green Infrastructures. La rassegna è esemplificativa di alcune buone pratiche di progettazione che hanno integrato pienamente il tema dei Servizi ecosistemici nella Pianificazione territoriale dimostrandone le modalità e le opportunità di progetto nell’ambito della regolazione degli usi del suolo.

Consumo di suolo, servizi ecosistemici e green infrastructures: Caratteri territoriali, approcci disciplinari e progetti innovativi. Rapporto 2018 CRCS

A. Arcidiacono;S. Ronchi;
2018-01-01

Abstract

Il Suolo garantisce una serie di Servizi ecosistemici necessari per la nostra sopravvivenza: la produzione di cibo e foraggio, la regolazione del clima urbana, la gestione delle acque, e il mantenimento della biodiversità e della conservazione della specie sono solo alcune delle funzioni che vengono svolte regolarmente dal Suolo e che fanno sì che esso sia una risorsa chiave e fondamentale per il nostro futuro. Il governo degli usi del Suolo presuppone il suo riconoscimento quale bene comune, non rinnovabile e vitale per il benessere umano e richiede l’adozione di un approccio interdisciplinare che coniughi differenti saperi ma con larghe convergenze verso un obiettivo comune: la tutela del Capitale Naturale per assicurare la qualità della vita umana. La consapevolezza dell’importanza del Suolo deve essere associata a un sistematico progetto di tutela e miglioramento delle prestazioni della risorsa che intenda preservare e valorizzare la fornitura dei Servizi ecosistemici ad essa correlati. Il Rapporto 2018 del CRCS si concentra su questi temi indagando come le diverse discipline affrontano il tema dei Servizi ecosistemici ricercando forme di collaborazione che possano rafforzare i saperi permettendo il raggiungimento di obiettivi comuni di benessere umano. Il volume – giunto alla settima edizione – è articolato in due sezioni. La prima propone alcuni dati di carattere quantitativo necessari per comprendere diverse dinamiche territoriali intercorse nel territorio italiano affrontando in modo critico il tema del governo delle variazioni di uso del suolo. L’interdisciplinarietà caratterizza la seconda sezione del Rapporto nella quale il racconto delle modalità di indagine, le innovazioni e le recenti esperienze riferite ai Servizi ecosistemici avviene da diverse prospettive. Le opportunità e criticità emerse risultano variegate rafforzando ancora di più l’urgenza e la necessità di integrazione tra differenti sapere. La seconda parte si conclude con una rassegna di casi ed esperienze (di diversa scala territoriale) che hanno avuto come obiettivo il contenimento ed il governo del consumo di suolo, anche attraverso la progettazione di Green Infrastructures. La rassegna è esemplificativa di alcune buone pratiche di progettazione che hanno integrato pienamente il tema dei Servizi ecosistemici nella Pianificazione territoriale dimostrandone le modalità e le opportunità di progetto nell’ambito della regolazione degli usi del suolo.
INU Edizioni
978-88-7603-185-4
Consumo di suolo, Servizi Ecosistemici, Green Infrastructures
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rapporto2018_CRCS.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 276.39 MB
Formato Adobe PDF
276.39 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/1069692
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact