Nel secolo scorso le città coloniali e di fondazione furono luoghi di sperimentazione della modernità architettonica e urbanistica occidentali e, al tempo stesso, ambiti in cui differenti culture trovarono un non sempre felice momento di sintesi. Molti protagonisti dell’architettura e dell’urbanistica dell’epoca, infatti, si impegnarono tanto nel progetto architettonico quanto nella pianificazione di luoghi spesso del tutto estranei alle loro tradizioni culturali, ma soprattutto lontani da quelle eterogenee idee di modernità che stavano maturando in particolare nel Vecchio continente. Oggi appare sempre più necessario gettare lo sguardo sui modi con cui quei progetti hanno preso corpo, sono stati nel tempo interpretati e trasformati e sono tuttora percepiti e utilizzati, ovvero su come l’architettura e l’urbanistica moderne delle città e dei territori coloniali o di fondazione hanno retto in quei particolari contesti il confronto con la contemporaneità. Questo da un lato come utile bilancio di una stagione progettuale, dall’altro per immaginarne un possibile futuro.

Il futuro della modernità: una riflessione a partire dalle città coloniali e di fondazione

S. Bortolotto;R. Riboldazzi
2018

Abstract

Nel secolo scorso le città coloniali e di fondazione furono luoghi di sperimentazione della modernità architettonica e urbanistica occidentali e, al tempo stesso, ambiti in cui differenti culture trovarono un non sempre felice momento di sintesi. Molti protagonisti dell’architettura e dell’urbanistica dell’epoca, infatti, si impegnarono tanto nel progetto architettonico quanto nella pianificazione di luoghi spesso del tutto estranei alle loro tradizioni culturali, ma soprattutto lontani da quelle eterogenee idee di modernità che stavano maturando in particolare nel Vecchio continente. Oggi appare sempre più necessario gettare lo sguardo sui modi con cui quei progetti hanno preso corpo, sono stati nel tempo interpretati e trasformati e sono tuttora percepiti e utilizzati, ovvero su come l’architettura e l’urbanistica moderne delle città e dei territori coloniali o di fondazione hanno retto in quei particolari contesti il confronto con la contemporaneità. Questo da un lato come utile bilancio di una stagione progettuale, dall’altro per immaginarne un possibile futuro.
Urbanistica e architettura moderne alla prova della contemporaneità. Sguardi sulle città coloniali e di fondazione
PRISTINA SERVARE
978-88-94869-39-2
Urbanistica coloniale italiana
Architettura coloniale italiana
Architettura moderna
Urbanistica moderna
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2018-RRiboldazzi-SBortolotto_Il-futuro-della-modernità_ESTRATTO.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 737.85 kB
Formato Adobe PDF
737.85 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1067413
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact