Alcune significative esperienze condotte nell’arco di un decennio nei cosiddetti Paesi emergenti nell’ambito della tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale hanno permesso di dare avvio a riflessioni circa le sfide che la conservazione dell’eredità materiale e immateriale del passato pone quando si opera in luoghi nei quali condizioni politiche, società, economia, tradizioni, usi e conoscenze, sono profondamente differenti dal contesto nel quale ci si è formati e in cui abitualmente si lavora. Differenti per contesto geografico e politico in cui si sono svolte, finalità, periodo temporale e risultati raggiunti, le ricerche sono accomunate da una serie di elementi che hanno consentito di comprendere come, a partire dal punto di vista teorico, evidentemente differente in questi luoghi, l’intero “processo” di studio e progetto per il patrimonio culturale debba essere ridisegnato senza perdere efficacia e correttezza per adattarsi alla specificità dei luoghi in cui si opera. Il volume raccoglie dunque gli esiti delle esperienze condotte pur non raccontandone direttamente presupposti, sviluppi ed esiti; tenta invece di costruire un quadro di riferimento, dalle difficoltà del progetto di conoscenza per il patrimonio culturale, sino alla complessità della messa a punto del cantiere e alle strategie di valorizzazione di quanto conservato, che possa restituire un quadro sufficientemente articolato di cosa significhi affrontare studio e progetto per il patrimonio culturale in questi contesti e di come queste esperienze si rivelino occasioni per condividere ed arricchire il proprio bagaglio di conoscenze.

Patrimonio Culturale e Paesi emergenti. Riflessioni per la conservazione a partire da alcuni casi studio

M. Giambruno;R. Gabaglio;S. Pistidda
2018

Abstract

Alcune significative esperienze condotte nell’arco di un decennio nei cosiddetti Paesi emergenti nell’ambito della tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale hanno permesso di dare avvio a riflessioni circa le sfide che la conservazione dell’eredità materiale e immateriale del passato pone quando si opera in luoghi nei quali condizioni politiche, società, economia, tradizioni, usi e conoscenze, sono profondamente differenti dal contesto nel quale ci si è formati e in cui abitualmente si lavora. Differenti per contesto geografico e politico in cui si sono svolte, finalità, periodo temporale e risultati raggiunti, le ricerche sono accomunate da una serie di elementi che hanno consentito di comprendere come, a partire dal punto di vista teorico, evidentemente differente in questi luoghi, l’intero “processo” di studio e progetto per il patrimonio culturale debba essere ridisegnato senza perdere efficacia e correttezza per adattarsi alla specificità dei luoghi in cui si opera. Il volume raccoglie dunque gli esiti delle esperienze condotte pur non raccontandone direttamente presupposti, sviluppi ed esiti; tenta invece di costruire un quadro di riferimento, dalle difficoltà del progetto di conoscenza per il patrimonio culturale, sino alla complessità della messa a punto del cantiere e alle strategie di valorizzazione di quanto conservato, che possa restituire un quadro sufficientemente articolato di cosa significhi affrontare studio e progetto per il patrimonio culturale in questi contesti e di come queste esperienze si rivelino occasioni per condividere ed arricchire il proprio bagaglio di conoscenze.
Altralinea Edizioni
978-88-94869-38-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
PAESI EMERGENTI Binder.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Volume completo
: Publisher’s version
Dimensione 6.54 MB
Formato Adobe PDF
6.54 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/1051202
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact