Il saggio indaga la Milano di Aldo Rossi, quella dei suoi progetti non meno che quella delle architetture a lui care per svolgere una ricognizione su alcuni temi e strumenti tipici del progetto rossiano: la contaminazione, l’accumulazione, il ricordo e la loro trasposizione nell’analogo. La frequente affermazione rossiana circa la necessità di dimenticare l’architettura si declina qui nel "dimenticare Milano", cioè nel dimenticare la città a partire dalle sue architetture, per ritrovarla altrove, trasfigurata nei progetti e negli scritti non meno che nella nostalgia per quella città futura che, malgrado tutto, non può che continuare a costruirsi.

Dimenticare Milano (e le cose si precisano)

F. Belloni
2017

Abstract

Il saggio indaga la Milano di Aldo Rossi, quella dei suoi progetti non meno che quella delle architetture a lui care per svolgere una ricognizione su alcuni temi e strumenti tipici del progetto rossiano: la contaminazione, l’accumulazione, il ricordo e la loro trasposizione nell’analogo. La frequente affermazione rossiana circa la necessità di dimenticare l’architettura si declina qui nel "dimenticare Milano", cioè nel dimenticare la città a partire dalle sue architetture, per ritrovarla altrove, trasfigurata nei progetti e negli scritti non meno che nella nostalgia per quella città futura che, malgrado tutto, non può che continuare a costruirsi.
Aldo Rossi. La scuola di Fagnano Olona e altre storie
978-88-99982-19-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
F. Belloni_Dimenticare Milano 2017.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 1.82 MB
Formato Adobe PDF
1.82 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1049218
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact