La progettazione dello spazio pubblico si integra coerentemente all’interno del processo di sviluppo urbano a causa della sua appartenenza al patrimonio cultura- le. Assume rilevanza straordinaria se l’azione progettuale è proiettata all’interno del paesaggio urbano storico, in particolare nei siti tutelati dall’UNESCO, in cui preservare il valore universale è la priorità. Non è da meno, in termini di valore, progettare quegli spazi aperti pubblici collocati all’interno di contesti urbanizzati che acquisiscono il valore universale esclusivamente di riflesso. Nello specifico, ci riferiamo agli spazi pubblici ere- ditati dai Gonzaga e che sono pertanto parte integrante dei valori riconosciuti per l’iscrizione alla “World Heritage List” e che ha permesso la costituzione del Sito UNESCO Mantova e Sabbioneta. Maneggiare dunque questi spazi può rappresentare un’opportunità per la va- lorizzazione del tessuto urbano delle città gonzaghesche in modo da preservar- ne l’originalità e l’unicità in quanto bene irrinunciabile e volano straordinario per lo sviluppo del territorio. Per questa ragione diventa fondamentale individuare uno strumento per il progetto dello spazio pubblico aperto, inteso in una logica di sistema, che pre- veda la sua valorizzazione attraverso azioni volte a liberare e ordinare lo spazio, garantire un’adeguata accessibilità e fruibilità oltre a migliorare la qualità urba- na, sostanzialmente possibili strategie d’intervento.

Il progetto dello spazio pubblico quale connettivo del paesaggio

R. Bolici;
2017

Abstract

La progettazione dello spazio pubblico si integra coerentemente all’interno del processo di sviluppo urbano a causa della sua appartenenza al patrimonio cultura- le. Assume rilevanza straordinaria se l’azione progettuale è proiettata all’interno del paesaggio urbano storico, in particolare nei siti tutelati dall’UNESCO, in cui preservare il valore universale è la priorità. Non è da meno, in termini di valore, progettare quegli spazi aperti pubblici collocati all’interno di contesti urbanizzati che acquisiscono il valore universale esclusivamente di riflesso. Nello specifico, ci riferiamo agli spazi pubblici ere- ditati dai Gonzaga e che sono pertanto parte integrante dei valori riconosciuti per l’iscrizione alla “World Heritage List” e che ha permesso la costituzione del Sito UNESCO Mantova e Sabbioneta. Maneggiare dunque questi spazi può rappresentare un’opportunità per la va- lorizzazione del tessuto urbano delle città gonzaghesche in modo da preservar- ne l’originalità e l’unicità in quanto bene irrinunciabile e volano straordinario per lo sviluppo del territorio. Per questa ragione diventa fondamentale individuare uno strumento per il progetto dello spazio pubblico aperto, inteso in una logica di sistema, che pre- veda la sua valorizzazione attraverso azioni volte a liberare e ordinare lo spazio, garantire un’adeguata accessibilità e fruibilità oltre a migliorare la qualità urba- na, sostanzialmente possibili strategie d’intervento.
Tecnologie e processi per il progetto del paesaggio. Reti e modelli distrettuali
9788891622426
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
IL PROGETTO DELLO SPAZIO PUBBLICO QUALE CONNETTIVO DEL PAESAGGIO.pdf

Accesso riservato

: Publisher’s version
Dimensione 2.58 MB
Formato Adobe PDF
2.58 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1043151
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact