Nel maggio 2017, a seguito di un allarme al portale radiometrico presso il termovalorizzatore A2A Silla2 di Milano, è stata rinvenuta una sorgente di radio 226 in un sacchetto di rifiuti urbani. Tale sorgente consiste in un piccolo cilindro ceramico contenente radio 226 alloggiato all’interno di un supporto aperto in argento. Sul cilindro è riportata la seguente dicitura: ”Fiala Radioemanogena … Torino 1924”. A valle di una ricerca bibliografica estesa, è emerso che tale fiala rappresenta un esemplare di valenza storica dei dispositivi per la produzione di acqua arricchita al radon 222 prodotti negli anni che vanno dal 1910 al 1930 dal prof. Luigi Pagliani, professore presso l’Istituto di Igiene dell’università di Torino. Sono state effettuate alcune misurazioni in spettrometria gamma sulla sorgente e in scintillazione liquida sull’acqua prodotta utilizzando la fiala secondo le indicazioni fornite dallo stesso Pagliani nelle sue pubblicazioni. In tal modo è stato possibile caratterizzare la sorgente determinandone l’attività di Rn-222 rilasciata giornalmente nell’acqua e stimare la dose derivante dal consumo della medesima così “radioattivata”. Tali risultati vengono confrontati con quanto stimato sperimentalmente da Pagliani.

Ritrovamento di una sorgente per la produzione di acqua radioattiva: la fiala Pagliani.

F. Campi;L. Codispoti;L. Garlati;A. Porta
2017

Abstract

Nel maggio 2017, a seguito di un allarme al portale radiometrico presso il termovalorizzatore A2A Silla2 di Milano, è stata rinvenuta una sorgente di radio 226 in un sacchetto di rifiuti urbani. Tale sorgente consiste in un piccolo cilindro ceramico contenente radio 226 alloggiato all’interno di un supporto aperto in argento. Sul cilindro è riportata la seguente dicitura: ”Fiala Radioemanogena … Torino 1924”. A valle di una ricerca bibliografica estesa, è emerso che tale fiala rappresenta un esemplare di valenza storica dei dispositivi per la produzione di acqua arricchita al radon 222 prodotti negli anni che vanno dal 1910 al 1930 dal prof. Luigi Pagliani, professore presso l’Istituto di Igiene dell’università di Torino. Sono state effettuate alcune misurazioni in spettrometria gamma sulla sorgente e in scintillazione liquida sull’acqua prodotta utilizzando la fiala secondo le indicazioni fornite dallo stesso Pagliani nelle sue pubblicazioni. In tal modo è stato possibile caratterizzare la sorgente determinandone l’attività di Rn-222 rilasciata giornalmente nell’acqua e stimare la dose derivante dal consumo della medesima così “radioattivata”. Tali risultati vengono confrontati con quanto stimato sperimentalmente da Pagliani.
CONVEGNO NAZIONALE AIRP DI RADIOPROTEZIONE Sorgenti di radiazioni: dai modelli alle misure Atti del Convegno.
9788888648453
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
articolo estratto da atti.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Articolo principale
: Publisher’s version
Dimensione 526.48 kB
Formato Adobe PDF
526.48 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1041529
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact