SUMMARY. A new version of the Italian design code for dams has been recently introduced, thus replacing after 30 years the previous code, which was still based on a permissible stress design philosophy. The new code follows a limit state approach, employs independent load and resistance factors and defines the earthquake actions in accordance with the new seismic classification of the Italian territory. It assigns at each point of the country its own specific uniform hazard spectrum. Focusing on the stress verifications of existing large concrete dams, in this paper some of the innovative aspects contained in the new dam code are discussed. Reference is made to two case studies concerning an arch-gravity and a buttressgravity dam, pointing out the main differences between the current and the previous version of the above-mentioned standards.

SOMMARIO. Recentemente è stata introdotta una nuova versione della normativa italiana in tema di dighe, che sostituisce dopo 30 anni la precedente normativa, la quale era basata sulla filosofia progettuale delle tensioni ammissibili. La nuova normativa, come nelle Norme Tecniche per le Costruzioni generali licenziate nel 2008, segue un approccio agli stati limite, assume fattori di resistenza e carico indipendenti e definisce le azioni sismiche in accordo con la nuova classificazione sismica del territorio italiano. Per ogni generico sito viene assegnato un suo specifico spettro di progetto. Focalizzando l’attenzione sulle verifiche tensionali di grandi dighe in calcestruzzo esistenti, in questo articolo vengono discussi alcuni aspetti innovativi della nuova normativa sulle dighe. Il lavoro si concentra su due casi studio, riguardanti, rispettivamente, una diga ad arco-gravità ed una diga a speroni, sottolineando le differenze tra la normativa corrente e quella precedente.

Stress verifications of large concrete existing dams: Comparison of two seismic Italian codes

Colombo, Martina;Domaneschi, Marco;Ghisi, Aldo;Novati, Giorgio;Perego, Umberto;Petrini, Lorenza;
2017

Abstract

SOMMARIO. Recentemente è stata introdotta una nuova versione della normativa italiana in tema di dighe, che sostituisce dopo 30 anni la precedente normativa, la quale era basata sulla filosofia progettuale delle tensioni ammissibili. La nuova normativa, come nelle Norme Tecniche per le Costruzioni generali licenziate nel 2008, segue un approccio agli stati limite, assume fattori di resistenza e carico indipendenti e definisce le azioni sismiche in accordo con la nuova classificazione sismica del territorio italiano. Per ogni generico sito viene assegnato un suo specifico spettro di progetto. Focalizzando l’attenzione sulle verifiche tensionali di grandi dighe in calcestruzzo esistenti, in questo articolo vengono discussi alcuni aspetti innovativi della nuova normativa sulle dighe. Il lavoro si concentra su due casi studio, riguardanti, rispettivamente, una diga ad arco-gravità ed una diga a speroni, sottolineando le differenze tra la normativa corrente e quella precedente.
SUMMARY. A new version of the Italian design code for dams has been recently introduced, thus replacing after 30 years the previous code, which was still based on a permissible stress design philosophy. The new code follows a limit state approach, employs independent load and resistance factors and defines the earthquake actions in accordance with the new seismic classification of the Italian territory. It assigns at each point of the country its own specific uniform hazard spectrum. Focusing on the stress verifications of existing large concrete dams, in this paper some of the innovative aspects contained in the new dam code are discussed. Reference is made to two case studies concerning an arch-gravity and a buttressgravity dam, pointing out the main differences between the current and the previous version of the above-mentioned standards.
Existing concrete dams; Finite element method; Seismic forces; Stress limits; Stress verifications; Structural codes; Building and Construction; Safety, Risk, Reliability and Quality; Geotechnical Engineering and Engineering Geology
Dighe esistenti in calcestruzzo; verifiche tensionali; forze sismiche; metodo agli elementi finiti; normative strutturali; limiti tensionali
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
INGEGNERIA_SISMICA-N 1 - 2017-articolo.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Articolo principale
: Publisher’s version
Dimensione 1.82 MB
Formato Adobe PDF
1.82 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1040159
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 8
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 8
social impact