Il volume è il risultato di una Ricerca POR dal titolo Compass House, che il Politecnico di Milano, con il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, ha condotto in questi ultimi anni attraverso il supporto di partner esterni legati al mondo dell’impresa e dell’industria edilizia . Tale Ricerca è stata svolta in due fasi che hanno portato ad altrettanti risultati, paralleli ma complementari, strettamente connessi fin dall’origine da un obiettivo comune: contribuire ad un avanzamento scientifico e tecnico nello studio dei moduli abitativi temporanei, riferibili soprattutto a casi di emergenza (spaziale, sociale, ambientale). Il lavoro qui presentato raccoglie i materiali elaborati da uno dei nuclei dell’Unità ‘Politecnico di Milano’, che ha contribuito in modo significativo e con grande impegno allo sviluppo del progetto ‘30° HOUSE’, di cui il titolo del volume. Obiettivo principale lo studio e lo sviluppo di moduli abitativi temporanei adattabili a diverse condizioni di rischio ambientale-territoriale, attraverso differenti modalità di aggregazione, riferibili a spazi privati, pubblici e collettivi. In questo senso il volume è stato articolato secondo livelli interferenti: -Indagini teoriche ed esplorazioni concettuali sul tema, atte a mettere in evidenza il significato del termine ‘emergenza’ e le parole-chiave di supporto al testo; -proposte progettuali per un nuovo modulo abitativo temporaneo, fondate su principi di ‘resistenza’ tecnologica, flessibilità funzionale e aggregabilità spaziale, in grado di rispondere con determinati caratteri di adattabilità, flessibilità, resilienza a diverse condizioni di temporaneità; -alcune ‘applicazioni’ ( casi-studio) orientate alla validità del processo progettuale in aree definibili a rischio . Al fine di raggiungere questo scopo sono state indagate differenti modalità abitative (riferibili a spazi privati, pubblici e collettivi) connesse ad altrettante contestualità e possibilità di aggregazione, seguendo logiche che, nonostante siano state definite preliminarmente per situazioni temporanee, cercano di prevedere trasformazioni stabili o a lungo termine, in grado di potere innescare fenomeni di rigenerazione insediativa.

30° HOUSE. Abitare tra emergenza e trasformazione: studio per un modulo abitativo temporaneo

Guya, Bertelli;Claudio, Chesi
2017

Abstract

Il volume è il risultato di una Ricerca POR dal titolo Compass House, che il Politecnico di Milano, con il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, ha condotto in questi ultimi anni attraverso il supporto di partner esterni legati al mondo dell’impresa e dell’industria edilizia . Tale Ricerca è stata svolta in due fasi che hanno portato ad altrettanti risultati, paralleli ma complementari, strettamente connessi fin dall’origine da un obiettivo comune: contribuire ad un avanzamento scientifico e tecnico nello studio dei moduli abitativi temporanei, riferibili soprattutto a casi di emergenza (spaziale, sociale, ambientale). Il lavoro qui presentato raccoglie i materiali elaborati da uno dei nuclei dell’Unità ‘Politecnico di Milano’, che ha contribuito in modo significativo e con grande impegno allo sviluppo del progetto ‘30° HOUSE’, di cui il titolo del volume. Obiettivo principale lo studio e lo sviluppo di moduli abitativi temporanei adattabili a diverse condizioni di rischio ambientale-territoriale, attraverso differenti modalità di aggregazione, riferibili a spazi privati, pubblici e collettivi. In questo senso il volume è stato articolato secondo livelli interferenti: -Indagini teoriche ed esplorazioni concettuali sul tema, atte a mettere in evidenza il significato del termine ‘emergenza’ e le parole-chiave di supporto al testo; -proposte progettuali per un nuovo modulo abitativo temporaneo, fondate su principi di ‘resistenza’ tecnologica, flessibilità funzionale e aggregabilità spaziale, in grado di rispondere con determinati caratteri di adattabilità, flessibilità, resilienza a diverse condizioni di temporaneità; -alcune ‘applicazioni’ ( casi-studio) orientate alla validità del processo progettuale in aree definibili a rischio . Al fine di raggiungere questo scopo sono state indagate differenti modalità abitative (riferibili a spazi privati, pubblici e collettivi) connesse ad altrettante contestualità e possibilità di aggregazione, seguendo logiche che, nonostante siano state definite preliminarmente per situazioni temporanee, cercano di prevedere trasformazioni stabili o a lungo termine, in grado di potere innescare fenomeni di rigenerazione insediativa.
Maggioli Editore
978-88-916-2241-9
Emergenza, temporaneità, provvisorietà, rischio, modulo, abitazione, aggregazione, flessibilità, resilienza
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Completo_ Bertelli_Chesi 30°House light.pdf

Accesso riservato

Descrizione: PDF
: Publisher’s version
Dimensione 8.66 MB
Formato Adobe PDF
8.66 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11311/1038464
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact