Il rilievo critico degli apparati decorativi di Palazzo Crivelli di via Pontaccio a Milano mette in evidenza, nei primi anni del ‘600, l’orientamento della committenza milanese verso le quadrature di stampo emiliano a testimonianza di un rinnovato scenario politico di vicinanza ed influenza reciproca, soprattutto con la corte dei Farnese. Nel XVII secolo si registrò a Milano, accanto agli artisti ticinesi e lombardi come Francesco Castelli e Giovanni Ambrogio Besozzi, la presenza di quadraturisti di formazione emiliana come il piacentino Camillo Alsona, il “Cavaglierino Luchese” Paolo Pini, i bolognesi Giovanni Enrico Haffner e Giovanni Antonio Torricelli. Questi artisti si ritrovarono ad operare, nel corso di un periodo di cento anni, per una delle famiglie più importanti e potenti di Milano, i Crivelli di via Pontaccio, non lontano da Brera, testimoniando come tra Emilia e Lombardia per lungo tempo si era avviato un profondo e reciproco influsso.

Le quadrature “Emiliane” di Palazzo Crivelli a Milano

AMORUSO, GIUSEPPE;GALLONI, LAURA
2016

Abstract

Il rilievo critico degli apparati decorativi di Palazzo Crivelli di via Pontaccio a Milano mette in evidenza, nei primi anni del ‘600, l’orientamento della committenza milanese verso le quadrature di stampo emiliano a testimonianza di un rinnovato scenario politico di vicinanza ed influenza reciproca, soprattutto con la corte dei Farnese. Nel XVII secolo si registrò a Milano, accanto agli artisti ticinesi e lombardi come Francesco Castelli e Giovanni Ambrogio Besozzi, la presenza di quadraturisti di formazione emiliana come il piacentino Camillo Alsona, il “Cavaglierino Luchese” Paolo Pini, i bolognesi Giovanni Enrico Haffner e Giovanni Antonio Torricelli. Questi artisti si ritrovarono ad operare, nel corso di un periodo di cento anni, per una delle famiglie più importanti e potenti di Milano, i Crivelli di via Pontaccio, non lontano da Brera, testimoniando come tra Emilia e Lombardia per lungo tempo si era avviato un profondo e reciproco influsso.
Prospettive Architettoniche conservazione digitale, divulgazione e studio
9788893770132
Prospettiva, quadratura, Camillo Alsona, Bologna, Milano
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Valenti_ProspettiveArchitettoniche_v2_t2_AmorusoGalloni.pdf

accesso aperto

Descrizione: Contributo
: Publisher’s version
Dimensione 3.4 MB
Formato Adobe PDF
3.4 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1019542
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact