Lo sviluppo lineare costituisce un modello naturale di crescita urbana, storicamente sedimentato, traccia immanente di una morfologia insediativa divenuta oggetto di speculazione teorica per la produzione di piani e modelli di città. La presenza di un elemento ordinatore infrastrutturale, naturale o artificiale, è la caratteristica precipua dei modelli urbani lineari. Come molti schemi semplificatori della realtà, le teorie lineari costituiscono generalmente proposte di nuove organizzazioni sociali e politiche, a partire dall’incorporazione delle infrastrutture legate a nuove tecnologie di trasporto e comunicazione.

Città Lineare

ORSINI, FILIPPO
2012

Abstract

Lo sviluppo lineare costituisce un modello naturale di crescita urbana, storicamente sedimentato, traccia immanente di una morfologia insediativa divenuta oggetto di speculazione teorica per la produzione di piani e modelli di città. La presenza di un elemento ordinatore infrastrutturale, naturale o artificiale, è la caratteristica precipua dei modelli urbani lineari. Come molti schemi semplificatori della realtà, le teorie lineari costituiscono generalmente proposte di nuove organizzazioni sociali e politiche, a partire dall’incorporazione delle infrastrutture legate a nuove tecnologie di trasporto e comunicazione.
9788806182434
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ORSINI_Città Lineare.pdf

accesso aperto

Descrizione: VOCE in DIZIONARIO - ARTICOLO PRINCIPALE
: Publisher’s version
Dimensione 1.34 MB
Formato Adobe PDF
1.34 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11311/1012736
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact